Soft Skill: cosa sono le competenze trasversali

Le soft skill sono tratti caratteriali e abilità interpersonali che caratterizzano le relazioni di una persona con altre persone. Sul posto di lavoro, le soft skill sono considerate un complemento alle hard skill, che si riferiscono alla conoscenza e alle abilità professionali di un individuo.

I sociologi possono usare il termine soft skill per descrivere il quoziente di intelligenza emotiva (EQ) di una persona in contrapposizione al quoziente di intelligenza (QI).

Le competenze trasversali hanno più a che fare con chi sono le persone, piuttosto che con ciò che sanno. In quanto tali, comprendono i tratti del carattere che decidono quanto bene si interagisce con gli altri e di solito sono una parte definita della personalità di un individuo. In un mercato del lavoro competitivo, i dipendenti che dimostrano di possedere una buona combinazione di competenze trasversali e trasversali spesso vedono una maggiore domanda per i loro servizi.

A cosa servono le soft skill

Le competenze trasversali avvantaggiano le imprese quando vengono esercitate a livello aziendale. Ad esempio, uno spirito collaborativo tra i lavoratori è importante. I membri del team che sono in grado di lavorare bene con persone di generazioni e background diversi sono generalmente più produttivi e maggiormente in grado di concentrarsi su priorità comuni.

L’efficienza e la produzione migliorano quando i lavoratori collaborano condividendo conoscenze e strumenti per portare a termine il lavoro. La capacità di apprendere nuovi metodi e tecnologie è anche una soft skill desiderata per tutti i lavoratori.

Le aziende che apprezzano l’apprendimento come una soft skill riconoscono vari stili di apprendimento e incoraggiano i lavoratori a perseguire i metodi che funzionano meglio per loro. Una buona risoluzione dei problemi è una soft skill preziosa anche per le aziende. Ad esempio, le aziende possono operare in modo più efficiente e aumentare la produttività quando tutti i lavoratori sanno come risolvere i problemi con un atteggiamento positivo e costruttivo.

Lista Soft Skill

  1. Comunicazione
  2. Lavoro di squadra
  3. Risoluzione dei problemi
  4. Gestione del tempo
  5. Pensiero critico
  6. Il processo decisionale
  7. Organizzativo
  8. Gestione dello stress
  9. Adattabilità
  10. Gestione dei conflitti
  11. Comando
  12. Creatività
  13. Intraprendenza
  14. Persuasione
  15. Apertura alle critiche

Perché le soft skill sono importanti?

Le soft skill sono importanti perché sono l’elemento che determina un approccio positivo e costruttivo in qualsiasi condizione di vita e di lavoro.

Le competenze trasversali riguardano i tuoi atteggiamenti e le tue intuizioni. Poiché le competenze trasversali riguardano meno le tue qualifiche e sono più guidate dalla personalità, è importante considerare quali sono le tue abilità trasversali per affrontare un determinato evento.

Le competenze trasversali riguardano il modo per esempio in cui lavori. Le competenze trasversali includono abilità interpersonali, capacità di comunicazione, capacità di ascolto, gestione del tempo ed empatia.

I responsabili delle assunzioni in genere cercano candidati al lavoro con competenze trasversali perché rendono qualcuno più di successo sul posto di lavoro. Qualcuno può essere eccellente con competenze tecniche specifiche per il lavoro , ma se non riesce a gestire il proprio tempo o lavorare all’interno di un team, potrebbe non avere successo sul posto di lavoro.

Come acquisire competenze trasversali

A differenza delle hard skill apprese, le soft skills sono simili alle emozioni o alle intuizioni che consentono alle persone di “leggere” gli altri. Questi sono molto più difficili da imparare, almeno in una classe tradizionale. Sono anche molto più difficili da misurare e valutare.

Detto questo, alcuni programmi di abilità lavorative coprono le competenze trasversali. Possono discutere delle competenze trasversali in modo che le persone in cerca di lavoro sappiano cosa sono e l’importanza di metterle in evidenza nel loro curriculum. 3

Se lavori da un po ‘, è probabile che tu abbia già sviluppato alcune competenze trasversali. Ad esempio, se hai lavorato nella vendita al dettaglio, hai lavorato in un ambiente di squadra. Se hai aiutato i clienti insoddisfatti a trovare una soluzione, hai utilizzato la risoluzione dei conflitti e le capacità di risoluzione dei problemi.

Se sei nuovo al lavoro, pensa ad altre attività che hai svolto, a scuola o su base volontaria. È probabile che tu abbia dovuto comunicare, adattarti ai cambiamenti e risolvere i problemi.

Puoi anche riflettere sulle competenze trasversali che devi sviluppare. Ad esempio, invece di limitarti a discutere i problemi con il tuo manager, suggerisci soluzioni a tali problemi. Se vedi un collega in difficoltà, offriti di partecipare. Se c’è un processo che potrebbe migliorare il tuo posto di lavoro, suggeriscilo.

Cristian Andreatini

Mi piace il Coaching e mi piacciono le sfide. Ogni volta rimango affascinato da come il potenziale umano possa fare una rivoluzione nella vita delle persone, quando viene riconosciuto, accettato e gestito con grande consapevolezza.

Un Commento

  1. Riflessione introspettiva : l’abilita necessaria per poter riconoscere i propri punti di forza e le proprie lacune con lo scopo di avviare attivita di apprendimento permanente capaci di rendere il perfezionamento delle proprie competenze, abilita e conoscenze un processo continuo con cui rimanere davvero a passo con i tempi. Come abbiamo anticipato piu volte, a differenza delle hard skills, l e competenze trasversali non sono il risultato di studi e letture ma, piuttosto, il frutto del proprio passato e delle proprie esperienze. La maggior parte delle volte, quindi, si tratta semplicemente di potenzialita innate che le persone hanno poi la possibilita di affinare vivendo all’interno di un contesto e di un ambiente favorevole al loro sviluppo. Cio che non puo mai essere dimenticato e che nessuno eccelle in ogni singola competenza trasversale: chi possiede ottime capacita di time management non necessariamente e empatico, chi sa comunicare in modo efficiente non necessariamente e dotato di grande autoconsapevolezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.